Mediazione e lesione della legittima – dell’Avvocato Elena Gorini

Condividi questo Articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Quando la quota di legittima viene violata dal de cuius per effetto di atti di disposizione, di donazioni o per volontà testamentaria, si ha una lesione della legittima.
In tal caso, per reintegrare la quota di legge occorre esercitare l’azione di riduzione ex artt. 553 e ss. c.c. volta a far dichiarare invalidi (integralmente o parzialmente) gli atti che hanno determinato la lesione.
La mediazione (obbligatoria in quanto trattasi di successione ereditaria) offre alle parti la concreta possibilità di superare positivamente il conflitto e trovare la miglior soluzione possibile; con notevole risparmio in termini di tempo e costi

Altro da visitare

Mondo ADR

Conflitto e comunicazione – avv. Marco Benecchi

All’interno del conflitto le incomprensioni derivanti da una cattiva percezione di ciò che una delle due parti vuole comunicare con il linguaggio verbale e paraverbale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *