Emozioni di Lucia di Palermo

Condividi questo Articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Quante volte ci siamo sentiti sopraffatti da quelle che chiamiamo emozioni?
Quante volte ci sembra di perdere il controllo sulle situazioni ?
Quante volte abbiamo la sensazione di non riuscire a mettere argini a ciò che ci viene chiesto?
E quante volte di tutto questo diamo le colpe…. A noi, agli altri, alle situazioni?

Entriamo in circolo vizioso in cui ci sentiamo in gabbia, in cui ci sentiamo privati di potere.
La domanda che sorge è : questo atteggiamento ci aiuta? 
Sembra facile dare suggerimenti ma quando ti trovi in quella tempesta ti senti sopraffatto, hai solo paura di annegare e speri – anzi urli – che qualcuno venga a salvarti.

Se osservi dall’esterno è facile dispensare consigli, ma immagina di stare per annegare: non tutti mentre annegano hanno il sangue freddo di rimanere razionali e galleggiare perché in quella sensazione di annegamento prima o poi nella vita ci siamo trovati tutti o ci troveremo tutti.

Quindi che fare? Se sei in quella situazione, urla …. Urla più che puoi e fidati qualcuno arriverà, però urla non pretendere che gli altri ti sentano se tu non emetti suono.
Se invece sei nella posizione di sentire un urlo, non dire a quella persona cosa dovrebbe fare per non annegare, ma stalle a fianco.

A volte abbiamo solo bisogno di non sentirci soli per imparare a nuotare.
A presto,

Lucia Di Palermo

Altro da visitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.