Il sentire e il rispecchiare. – dell’avv. Marco Benecchi

Condividi questo Articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Il mediatore avverte lo sconforto delle parti, sente la sofferenza del confliggente ma non diventa il
confliggente.
Questo sentire e rispecchiare del mediatore è funzionale all’espressione della libera volontà degli
attori del conflitto di rimuovere alcuni degli ostacoli rispetto a un eventuale cambiamento nella loro
relazione: un cambiamento mediato, appunto, da un arricchimento nelle percezioni reciproche
soprattutto a livello emotivo e che quindi sorge dai confliggenti e non è prodotto dal mediatore.

Altro da visitare

Hisse Senedi, Vi̇op, Yurt Dışı Piyasalar

Meslek yüksekokulu akademisyenlerine Bilimsel Araştırma Yöntemleri ve Eğiticinin Eğitimi Sertifika Programları verildi. Eğitimler, akademisyenlerin araştırma yöntemlerini güçlendirmeyi ve eğitim becerilerini artırmayı amaçlıyor. Üniversitemiz İletişim Fakültesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *