Mediazione in materia condominiale – Dell’avvocato Vanilla Tagliaferri

Condividi questo Articolo

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
La legittimazione a partecipare alla procedura conciliativa, essa spetta all’amministratore, previa delibera assembleare da assumere con la maggioranza di cui all’articolo 1136 , 2c c.c. Il quarto comma dell’art 71 quater disp. att. c.c stabilisce che, se i termini di comparizione davanti al mediatore non consentono di assumere la delibera di cui al terzo comma, il mediatore dispone, su istanza del Condominio, idonea proroga della prima comparizione
Sarà dichiarata improcedibile la domanda di un Condominio volta alla condanna di un condòmino al pagamento di una somma, in quanto veniva eccepita la mancata procedura di mediazione obbligatoria a causa dell’assenza dell’adozione da parte dell’assemblea condominiale della delibera che autorizzava all’amministratore a parteciparvi, nonostante il rinvio del primo incontro di mediazione.Corte di Cassazione Ordinanza n. 10846 dell’8 giugno 2020
Per concludere, secondo normativa vigente in materia condominiale l’assemblea dei condòmini deve pronunciarsi relativamente a tutte le decisioni da prendere in sede conciliativa.

Altro da visitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.